Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Giorgia’ Category

Nuovo singolo per Giorgia,si tratta di La LA Song,tratto dall’album “Stonata. La canzone è già da diversi mesi in rotazione nei maggiori network radiofonici . Il pezzo ha un vago sound che richiama il raggeton il tutto accompagnato da un testo molto interessante.

giorgiamedia-thumb.jpg

Il video vede la regia di Luca Tommassini e devo dire che è veramente ben fatto. Ritroviamo una Giorgia molto autoironica,per non parlare delle immagini del video che riescono a fondersi benissimo con il testo della canzone…. vi lascio alla visione..

cosa ne pensate?commentate…

IL testo della canzone:

La…La…Lalla lalla là
La…La…Lalla la la la
La…La…Lalla lalla là
La…La…

La…La…Lalla lalla là
La…La…Lalla la la la
La…La…Lalla lalla là
La…La…La…

Quanta gente tutta in piedi
ed io eccomi qua…
A disagio come sempre che mi chiedo
“che cos’ho che non va?!”

All’improvviso ti vedo arrivare
sorridente come piace a me
Hai l’aria di essere sbagliato e complicato
come piace a me..

Così parliamo…
del più e del meno…
Mentre balliamo…

(La tua mano scivola piano
le tue forze spingono altrove
se la vita è come una danza…)
Non credo di essere al sicuro…

La…La…Lalla lalla là
La…La…Lalla la la la
La…La…Lalla lalla là
La…La…
La….

Perciò una rosa tra le labbra tieni stretta
come piace a me…
facciamo un tango appassionato tutti stretti
come piace a me…

Ma dimmi cosa ne pensi del buco all’ozono?
che ne pensi del lavoro?
delle frasi dette piano?
che ne pensi del perdono?
che ne pensi del bisogno
di ciascun essere umano
di provare un po d’amore?!

(La tua mano scivola piano
le tue forze spingono altrove
se la vita è come una danza…)
Non credo di essere al sicuro…

(La tua mano scivola piano
le tue forze spingono altrove
se la vita è come una danza…)
Non credo di essere al sicuro…

La…La…Lalla lalla là
La…La…La la la la la
La…La…Lalla lalla là

 

 

Annunci

Read Full Post »

A distanza di 4 anni dall’ultimo album di inediti torna una delle interpreti italiane più brave degli ultimi decenni sto parlando di Giorgia. Stonata è il nome del nuovo lavoro della cantante romana spiengando che la stonatura non è solo quella di una nota presa male, ma anche una sensazione di inadeguatezza con la vita, con il proprio tempo, un atteggiamento personale che non si coordina con quello del resto del mondo, un disorientamento d’animo.

Il primo singolo ”Parlo con te” e’ frutto di una ricerca compositiva che si esprime attraverso sonorita’ raffinate e una nuova veste vocale che apre inediti orizzonti interpretativi. “E’ una disperata richiesta di ascolto”, lo definisce la stessa cantante romana. “Le persone cambiano: se non te ne accorgi, si crea una distanza che diventa sempre piu’ incolmabile col passare del tempo. Cosi’ tu credi di ascoltare chi ti parla, invece stai sentendo soltanto un eco lontano”, aggiunge Giorgia sempre parlando del nuovo singolo “Parlo con te”. Il video non è granche ma forse per il testo della canzone ci sta propio bene…cosa ne pensate del ritorno di giorgia?vi piace la canzone? vi lascio al video…commentate…

[Youtube=http://it.youtube.com/watch?v=99m44nw4oSY]

Il testo della canzone:

Ti ho raccontato storie che ancora mi somigliano
Nell’universo nero si disperdono
Sono diversa
Sono nuova
Ma le note ancora mi appartengono
Parlo con te
Parlo con te
E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti
Mi sento morire
Parlo con te
Parlo con te
Ti ho raccontato delle strade che ti portano fino alla luna
e i tuoi pensieri adesso si dissolvono
Ti ho raccontato delle lettere di te che non bastavi mai
Cantavo di te
Cantavo di me
E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più tccarti
Mi sento morire
Morire come fosse l’ultima speranza
di trovare una bellezza ancora intatta
Ancora intatta
Ti ho raccontato storie che ancora mi confondono
I tuoi pensieri adesso si nascondono
Vorrei che tu volessi ancora le parole mie che cambiano
Parlo con te
Parlo con te
E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti
Mi sento morire
Spiegami questa distanza
Spiegami tu l’indifferenza
Ora non so più mentire
Ho trovato il coraggio di dire mi sento morire
Morire come fosse l’ultima speranza di trovare una bellezza ancora intatta

Read Full Post »