Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Hip Hop’ Category

Dopo il successo di Sexual Eruption(o Seduction) arriva il secondo singolo del rapper Snoop Dogg si tratta di Neva Have To Worry che anticipa il nono studio album dal titolo “Ego Trippin”.

neva_have_2_worry.jpg

Questo pezzo è meno radiofonico rispetto al primo, ma in fin dei conti Snoop non è mai stato un artista commerciale al 100%. Possiamo dire che in qualche modo è un ritorno alla vecchie produzioni del rapper, però sempre con quel tocco di classe che accompagna l’intero album. Il ritornello è cantanto da Uncle Chucc , invece Il video si apre con ben più di un minuto di rap da parte di diversi ragazzi per poi proseguire in diverse inquadrature di Snoop,carina la fine dove un ragazzo intona un pezzo jazz con il sassofono….

Cosa ne pensate?commentate…

Il Testo della canzone:

[Intro]
Fifteen years in da game man, and I’m still relevant, it’s a blessing
It’s a fine line how to keep it cool and keep it g
All keeping a g is keeping it cool, and all keeping it cool is keeping it g

[Verse 1]
1992, d cover hit da world and fell in love with snoop
Doggystyle came out, it’s like I dropped the bomb
One of the greatest hip-hop records of all time
I was young, gettin’ money, livin’ wild and free
Got owned and I Brought The whole pound with me
Didn’t matter who’s around, I kept it way to G
Niggaz know it was eastside LBC
Gangsta shit, That’s what a Mothaf**kin’ Gangsta Get
The one up above Didn’t Like My Pace
I was movin’ too fast Then I Caught That Case
Hm, I fought dat case, wondered where da west would be if I’d have lost That case
I slow ma down, swimin’ with da sharks and I almost drowned

[Chorus]
I done made some mistakes long da way, to become da G I am today
Who’d ever thought I’d make it this far, out the hood to be a big star
And I ain’t going nowhere, only I ain’t ever comin’ down
I’m too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat

[Verse 2]
I’m finally out, and da critics say they love me cause I went to the south
Said I wasn’t gone shine, had me left for dead, switch sides, now my old boss want me dead
Dropped the first of the three, and you said it was weak, No Limit Top Dogg the return of da biz
And from dat point on, I know what to do
Don’t worry ‘bout them just do what you do
Last Meal was the one who took me off the leash, dats da last time a nigga gonna eat off of me
Stack Black after black game, mil your soul
I’m da boss of this bitch and I ain’t never went gold, nigga

[Chorus]
I done made some mistakes long da way, to become da G I am today
Who’d ever thought I’d make it this far, out the hood to be a big star
And I ain’t going nowhere, only I ain’t ever comin’ down

I’m too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat

[Verse 3]
Boss of da city, boss of da coast, some otha niggaz try but none of them come close
They stuck like a silly , but nothing like a loke
Da big bow wow, I kill it with one stroke
Dats what it’s about, they tryin’ a tell a nigga what to come out his mouth
Mothaf**ka I’m a G, but first I’m a man, freedom of speech, bitch is a word you can’t ban
So they blamin’ me, saying this my talk, just some women is hoes like it’s my fault
Hm, damn they lost, they just don’t know dat a bitch is a bitch and a hoe is a hoe
Let them heaters cock and let them leaders talk
I’mma be smokin Down, Livin Like A Boss
Let them Heaters Cock and let them leaders talk
I’mma be smoking Down Livin Like A Boss NIGGA

[Chorus]
I done made some mistakes long da way, to become da G I am today
Who’d ever thought I’d make it this far, out the hood to be a big star
And I ain’t going nowhere, only I ain’t ever comin’ down
I’m too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat

[Outro]
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, too high in the cloud to ever have to worry ‘bout dat
Too high, to ever have to worry ‘bout dat
To ever have to worry ‘bout dat
No, no, to ever have to worry ‘bout dat
No, no, no, to ever have to worry ‘bout dat
To ever have to worry ‘bout dat
No more, no more, no more, to ever have to worry ‘bout dat
I’m too high, to ever have to worry ‘bout dat
To ever have to worry ‘bout dat

Read Full Post »

Il rapper Flo- Rida dopo il successo clamoroso di Low, si affida alle magiche e fortunate produzioni di Timbaland .Infatti il secondo singolo Elevator vede non solo la produzione di Tim ma anche un duetto insieme. Il sound inizia dolcemente per poi esplodere in un beat tipico da dancefloor. Senza ombra di dubbio con un buon remix questa canzone spaccherà in tutti i maggiori club newyorkesi e americani e già si prevede la seconda numero uno per questo rapper visto il volo che sta facendo all’interno della billboard hot 100.

floelevator.jpg

Stranamente il primo pezzo di Flo-rida qui in europa e in particolar modo in Italia non è riuscito ad ottenere nessun tipo di airplay ma credo che per questo pezzo che porta il nome dell’ormai collaudata etichetta”Timbaland” possa esplodere il successo anche qui nel vecchio continiente. Il video è molto hot e un pò come tutti i video hip hop vede come protagonista belle donne danzare in modo sensuale…vi lascio alla visione…

cosa ne pensate?commentate…

Il TEsto Della canzone:

Hey Girl you’re comin’ with me your comin’ with me
Hey Girl you’re comin’ with me your comin’ with me
Hey Girl you’re comin’ with me your comin’ with me
Hey Girl you’re comin, ‘ come on…

Talk to me girl, Let me tell you girl.
Got you stuck on my elevator.
Get it up.On my ehh o ehh oh.

Hey
My first flo step want a gold digging woman
Money cash flow all big faced honeys
Frontin’ on the floor got them d-boys running
Shorty got both broke can’t see what’s comin’
Wear them apple bottoms, wear them apple bottoms honey
Dolce and Gabbana and she get up on my money
See the carrots on her wrist now she pimps bugs bunny
Used to date Kanye now she want me
While I got my juice wanna take my OJ
It ain’t her birthday with her name on a cake
If I ever play for booty grade A

Got you stuck on my
On my elevator
Get it up, on my elevator
Check it out!

First floor, stuck on the gold digger
Second floor, stuck on the dime piece
Third floor, stuck on the hood rat
Fourth floor, freak it I don’t know cause
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ehh o ehh oh

She gotta nail kit, she gotta hair kit
She gotta a Gucci bag, her brand new outfit
Stuck on my elevator, she on the second floor
Now I want you to break it down, DJ turn it up some more
Hey, dime piece girl turned to Internet hottie
Little mama got that top model body

South Beach preach throwing back-a-that bacardi
I’ll bet you that brand new Fararri

Got you stuck on my
On my elevator
Get it up, on my elevator
Check it out!

First floor, stuck on the gold digger
Second floor, stuck on the dime piece
Third floor, stuck on the hood rat
Fourth floor, freak it I don’t know, cause…
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ehh o ehh oh

My third floor stuck on the hood rat charm
Cut, take boy Hollyhood act charm
Short tennis skirt, now she got me in the zone
Tatoo,Tight broach, bump the low ring tone
Roll up [? ] don’t smoke arizona
One night stand one night with the clan
One night, one time broke her off 10 grand.
Project all the way gutta all day

Shorty don’t fake she’ll put it in your face
Three stories while them hood rats beg

Got you stuck on my
On my elevator
Get it up, on my elevator
Check it out!

First floor, stuck on the gold digger
Second floor, stuck on the dime piece
Third floor, stuck on the hood rat
Fourth floor, freak it I don’t know, cause…
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ella, e-ella-vator
She’s stuck on my ehh o ehh oh

 

Read Full Post »

Secondo singolo per Fabri Fibra uno dei maggiori esponenti dell’Hip Hop italiano ( o forse dovrei dire che n’è la vergogna! lo lascio scegliere a voi 🙂 ), il nuovo pezzo si chiama La soluzione e fa parte del disco il Bugiardo uscito negli ultimi mesi del 2007,che puo contare già del disco d’oro.

400x350thumb.jpg

Il testo della canzone è una denuncia contro la stessa casa discografica del rapper e il mondo dello spettacolo ,sembra che a Fabri piaccia molto giocare con il personaggio che si è creato. Musica al quanto orrecchiabile per uno che vuole apparire alternativo davanti gli occhi del popolo italiano ma che per quanto rigurda è più ridicolo di un Anna Tantegelo e Gigi D’alessio. Passiamo a parlare del video dove ritroviamo in alcune scene Ana Laura Ribas e i sosia di vari artisti del panorma internazionale musicale…da Amy winehouse a Gwen Stefani…insomma un video che non sa di niente .. ne carne ne pesce….mah….

Cosa ne pensate?commentate…

Il testo della canzone:

Questa è dedicata alla mia etichetta discografica
non fate quelle facce!
non fate quelle facce! che sto facendo una vita di merda e mi chiedete i singoli..

Nuovo tatuaggio, tradimento sul braccio
nuovo beat altro viaggio
mi conosci ho la faccia da pagliaccio
sicuramnte hai detto che non ti piaccio
ma i tuoi compagni a scuola fanno il mio nome
qualche puttana mi ha copiato il soprannome
ma come? chi? ti lascio di stucco
gli amici qui mi chiamano woodcock
ohi ferme! non farle uscire queste qui!
ti sputano in faccia per uscire su “Chi”
è il successo che ti mette in croce
ma io l’ho già avuto e ti assicuro è stato troppo veloce
Fibra! fatti dare due baci
non ho tempo, scusate signore
vado a rapire la Gregoraci poi chiedo il riscatto a Briatore
lo chiamo e gli dico

Rit x2:
Dammi i soldi e ti porto la soluzione
cosa ti maca? tranquillo ce l’ho io qua
Questo è il mio disco e lo dedico alla nazione
E come va? e come va? e come va va.

Eros Ramazzotti è un mio grande fan
capisci? Eros-è-mio-fan!
non è tuo fan! è mio, capisci?
non canto con i capelli lunghi e lisci
tu tira su le mani per Fabri Fibra
se non lo fai hai due anni di sfiga
o forse quattro, ho perso il contatto
perchè io sono un bugiardo più della Ribas!
In Italia ci son poche straniere
ma guardi la TV e vedi solo straniere
a volte la TV sembra un grosso sedere
più guardi la TV e più s’ingrossa il sedere
io con l’hip-hop posso dire di tutto
l’hip-hop è morto, l’hip-hop è in lutto
l’hip-hop fa brutto, lo segui e lo balli
io soffro sul palco in pasto agli sciacalli

Rit.

Si stava meglio quando si stava peggio
non trovo lavoro, non trovo parcheggio
io nel mio quartiere non faccio il furbetto
non vado coi trans, ma non è mai detto…
nessuno è perfetto, io faccio l’artista
la droga si trova: tuo figlio l’acquista
la vendono tutti persino il taxista
se non te ne accorgi hai problemi di vista
chieso scusa, non voglio disturbare!
ma è vero che preghi prima di cantare?
io rispondo: si, non c’è niente di male in fondo,
perchè ho paura di toccare di nuovo il fondo
io non sto mai dalla parte di nessuno
perchè nessuno sta mai dalla mia
e se magari anche stasera vai in paranoia
è che non trovi una ragazza che te la dia.

Rit.

Ogni mio disco è una rapina, una rapina, una rapina
ho scritto le canzoni il giorno prima, il giorno prima, il giorno prima
ho fatto di tutto per andare in cima, andare in cima, andare in cima
a te non esce neanche una rima, neanche una rima, neanche una rima.

Rit.

Read Full Post »

Artista: Darmon King  

Album: Real Biography…

Anno: 2007

Genere: Rap

Voto: 10

 

darmon_king_-_real_biography.jpg

 

La prima cosa, da donna, che mi ha colpito di questo disco è stata la copertina in cui si vedono due ragazze vestite da college che piangono. In effetti addentrandomi nell’ascolto mi sono accorta che in tutto l’album c’è una sensazione di sconforto e introspezione, quasi a voler dire: in questo mondo non c’è davvero nulla da ridere. Darmon King scrive e realizza “Real Biography…” interamente in memoria del miglior amico scomparso in un tragico incidente e colpisce dritto al cuore perché ognuno di noi nella sua vita ha perso persone care e si rivede nelle parole che scorrono tra i brani. Io amo la black music, italiana e straniera. Chiaramente sono contraria all’uso dei testi misogini e violenti che sono uno degli elementi caratterizzanti di questo genere musicale e Darmon King di certo non le manda a dire, anzi… Tra i brani che voglio segnalare c’è sicuramente Going On dedicato “A chi si consuma la vita e a chi è andato via di fretta…”. Il beat è ipnotico e lento e le parole stanno a descrivere un mondo in cui ci si perde e si commettono degli errori. Ma guai ad arrendersi perché dietro l’angolo ci aspettano i Giorni Migliori. Qua il testo bisognerebbe riportarlo tutto sinceramente. Il brano ha avuto una buona rotazione radiofonica e secondo me ci dice una verità assoluta: “Saranno giorni migliori o un’altra vita tra le tante, perché forse siamo tutto… o forse siamo niente…”. Vanno segnalati anche i vari interludi presenti nell’album. Alcuni spezzano proprio ogni regola e sono fuori da ogni canone logico. Verba Domini D.C. è il brano più cattivo dell’intero disco. Siamo di fronte a un duro attacco al mondo ecclesiastico, la storia ormai va avanti da anni e credo proprio che tra non molto finirà in TV. Real Biography…si chiude con un brano bellissimo, il più bello probabilmente. Ricordi 9-03 è una di quelle canzoni che ascolti e riascolti di continuo. Il beat è stupendo così come il ritornello e le atmosfere finali in cui si lascia spazio solo alla parte musicale. Per concludere un disco che consiglio a chi ha voglia di riflettere sulla vita, sul tempo che passa e su ciò che resta del nostro passato. Dedicato agli amanti della black music e non solo. “Strade che segnano il confine e un’altra alba che osservo e un’altra notte senza fine…”

 

 1. Intro feat. Francesco Ferri
2. Fari spenti feat.
Lord Madness
3. Going on
4. So damn! feat.
Daniel Mendoza, Kiave, Profeta Matto, Miss Quinse, Massilla
5. Lettera a me stesso
6. Giorni migliori feat. MC Shark, Lara
7. III (Interlude)
8. III feat. Kento, Malaisa, Fredd Morton
9. Criptonite feat. Gemello
10. Verità nascoste
11. Verba domini D.C. (Interlude)
12.
Verba domini D.C.
13. Game over (Must be told) feat.
Taglialarga
14. Fratelli feat. Piranha Clique
15. Headbangers (Interlude)
16. Headbangers feat. Darkeemo
17. Ricordi 9-03

Recensione di Kiara dalla Sardegna 

Read Full Post »

Un nuovo rapper fa la sua comparsa nel vasto mercato musicale il suo nome è Flo Rida!! Il primo pezzo si chiama Low è vede la partecipazione e anche la produzione del Re Mida T- Pain che al momento ogni cosa che produce trasforma in una sicura hit, infatti da settimane il pezzo è ai vertici della classifica americana.

PEnsate che in una sola settimana la canzone ha avuto oltre 457 mila download digitali un vero record. Video abbastanza stiloso ambientanto in una discoteca diciamo che un pà sul genere di Promiscous Girl Di Nelly Furtado…vi lascio alla visione…..

Cosa ne pensatE?commentate….

IL testo della canzone

[Chorus:]
Shawty had them Apple Bottom Jeans [Jeans]
Boots with the fur [With the fur]
The whole club was lookin at her
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

Them baggy sweat pants
And the Reeboks with the straps [With the straps]
She turned around and gave that big booty a smack [Ayy]
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

[Verse 1:]
I ain’t never seen nuthin that’ll make me go,
This crazy all night spendin my dough
Had a million dollar vibe and a bottle to go
Dem birthday cakes, they stole the show
So sexual, she was flexible
Professional, drinkin X and ooo
Hold up wait a minute, do I see what I think I
Whoa
Did I think I seen shorty get low
Ain’t the same when it’s up that close
Make it rain, I’m makin it snow
Work the pole, I got the bank roll
Imma say that I prefer them no clothes
I’m into that, I love women exposed
She threw it back at me, I gave her more
Cash ain’t a problem, I know where it goes

She had them

[Chorus:]
Apple Bottom Jeans [Jeans]
Boots with the fur [With the fur]
The whole club was lookin at her
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

Them baggy sweat pants
And the Reeboks with the straps [With the straps]
She turned around and gave that big booty a smack
[Ayy]
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

[Verse 2:]
Hey
Shawty what I gotta do to get you home
My jeans full of gwap
And they ready for Shones
Cadillacs Maybachs for the sexy grown
Patrone on the rocks that’ll make you moan

One stack (come on)
Two stacks (come on)
Three stacks (come on, now that’s three grand)

What you think I’m playin baby girl
I’m the man, I’ll bend the rubber bands

That’s what I told her, her legs on my shoulder
I knew it was ova, that Henny and Cola
Got me like a Soldier
She ready for Rover, I couldn’t control her
So lucky oo me, I was just like a clover
Shorty was hot like a toaster
Sorry but I had to fold her,
Like a pornography poster
She showed her

[Chorus:]
Apple Bottom Jeans [Jeans]
Boots with the fur [With the fur]
The whole club was lookin at her
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

Them baggy sweat pants
And the Reeboks with the straps [With the straps]
She turned around and gave that big booty a smack [Ayy]
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

[Verse 3:]
Whoa
Shawty
Yea she was worth the money
Lil mama took my cash,
And I ain’t want it back,
The way she bit that rag,
Got her them paper stacks,
Tattoo Above her crack,
I had to handle that,

I was on it, sexy woman, let me shownin
They be want it two in the mornin
I’m zonin in them rosay bottles foamin
She wouldn’t stop, made it drop
Shorty did that pop and lock,
Had to break her off that gwap
Gah it was fly just like my glock

[Chorus:]
Apple Bottom Jeans [Jeans]
Boots with the fur [With the fur]
The whole club was lookin at her
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

Them baggy sweat pants
And the Reeboks with the straps [With the straps]
She turned around and gave that big booty a smack [Ayy]
She hit the flo [She hit the flo]
Next thing you know
Shawty got low low low low low low low low

C’mon

Read Full Post »

Riecco il rapper Snoop Dogg ricomparire con un nuovo brano si tratta di “Sensual Seduction” ma che in realtà il vero titolo della canzone è “Sensual Eruption” ma a quanto pare troppo esplicito come titolo per una canzone e perciò censurato. La canzone farà parte del nuovo lavoro di Snoop “Ego Trippin” in uscita per marzo.

 

In questo nuovo album per la prima volta Dogg reppera e cantarà allo stesso tempo e infatti quello che fa in Sensual Seduction. Un pezzo dalle sonorità molto vintage, un ritorno agli anni 70/80, è un esempio di canzone che è un toccasana, così definisce Snoop il nuovo singolo, aggiungendo anche: “Ho voluto divertirmi con questo brano… il video è davvero pazzesco!”. Be come non dargli ragione il video è veramente ben fatto ci sembrerà di fare un tuffo nel passato,guardandolo.Diventarà il tormento dei prossimi mesi?? vi lascio al video…

voi cosa ne pensate?commentate….

il testo della canzone:

Im gonna take my time mmime!
She gon’ get hers before I…
Im gonna take it slow..ow..oo..ow,
Im not gonna rush to stroll, so she can get a…
Sensual seduction-duction so she can get a..
Sensual seduction-duction ooh whoa!
So she can get a sensual seduction-duction duction
Sensual seduction-duction ooh whoa!

(Snoop-dogg)
She might be with him, but shes thinking bout me, me, meee,
We gon’ go to the mall, we gon’ go out to eat, eat, eeeeat,
And all that we ever do is play the machine-chine-chiiine,
Smoke us a cigarette, and go back to sleep, sleep, sleep, so we can get a!

(chorus)
Sensual seduction-duction
Sensual seduction-duction ooh whoa! ooh whoa!
Sensual seduction-duction duction
Sensual seduction-duction ooh whoa!
Im gonna take my time mmime!
She gon’ get hers before I…
Im gonna take it slow..ow..oo..ow,
Im not gonna rush to stroll,

(snoop-dogg)
If ya dont know right know, doggy-dog is a freak,freak,freak!
I keep a bandage with me seven days of the week, week, week!

And all that we ever do is play the machine-chine-chiiine,
Smoke us a cigarette, and go back to sleep, sleep, sleep, so we can get a!

(chorus)
Sensual seduction-duction
Sensual seduction-duction ooh whoa! ooh whoa!
Sensual seduction-duction duction
Sensual seduction-duction ooh whoa!

(snoop-dogg rap)
I was all in da clup sippin some jin smokin on a benadrome when I
Peeped this little hoe out, I was all in a bum and drifter, shorty then
Came, then she hit da floor know, with a see through dress long hair
Light broen eyes lookin like ms. O.P, and a nigga know if I take her
Home with dem wide ass hips and you damn right im gon’ be, so
Hot-uh!
Goes da chick with da real pretty face, big ass booty and ity-bity
Waist I whispered in her ear little mama what you drink? I know you a
Freak, but you knoe I aint gon’ say shit, see my game is
Outrageous, I got it tippin crippin exchange and fuck faces, but it
Aint no use to rush da bus
Cause I wouldnt want to have her to rush!

(chorus)
Sensual seduction-duction
Sensual seduction-duction ooh whoa! ooh whoa!
Sensual seduction-duction duction
Sensual seduction-duction ooh whoa

Read Full Post »

Torna il duo romano dei Flaminio Maphia, dopo i successi di Ragazze Acidelle e CHe idea! Pensavamo che non li avremmo più rivisti e invece rieccoli qui con un nuovo pezzo si tratta di Voglio il motorino che farà parte(purtroppo)del disco in uscita prossimamente “VideoGame“.

Che dire il pezzo è trash che più non si puo mi chiedo sti due con questi brani idioti come fanno ad andare avanti?Inoltre ma chi gli l’ha composta la musica, Crazy Frog?cioè sembra uno dei suoi pezzi “din din da dan”! Il testo meglio non commentarlo -.-‘….passiamo direttamente al video forse l’unica cosa decente,girato per le strade di roma rappresenta un piccolo schetch abbastanza divertente basato sull’ironia di Zeling…vi lascio alla visione del video…

cosa ne pensatE?commentate….

Il testo della canzone:

Voglio il motorino per girare la citta
col casco bene in testa mi metti qua a pua!
marmitta che scoppietta e un tuttono fa pandan
co il ritmo della freccia
vanno a tempo di rap
Avvolte svirgolando me… me vado a zig-zag
fischietto alle ragazze che aspettano il tram
non vorrai fare aspettare troppo tempo tuo papà
a bella monta in sella e stringi forte che si va!

[rit]Drin drin drin drin drin drin me meeeeee x4

Su e giu drin drin drin
motorino me costa bei din din beve di piu di un alcolizato di gin
me lo trovo su tutti i magazine
amato dalle zecche e dai nazi-skin
? sotto caso come un cretin
il motorino fa storia tipo evre green per me piu lussuoso di una limusine
su e giu drin drin drin nn vorrei rischiare come l’ A-TEAM
anche se corro piu di rintintin
da piu adrenalina di una ?
e mentre mi guardano quelle gnocche li quasi quasi le porto all’ holiday in
entro con il motorino sezza check-in
perche con lui me sento er king
[rit] drin drin drin drin drin drin me meeeeee x4

Vigile salve …documenti!
G-max ehmm nun c’è l’ho
Vigile e l’u fanalino?
G-max e quello me se rotto
Vigile e lo specchietto?
G-max e quello lo devo monta
Viglie ahh e la targa?
G-max e quella me l’hanno rubata
Vigile e ma stu cazzo de motorino è scassato!
G-max è….
Vigile e mo come la mettiamo?
G-max e come la mettiamo…lo poggiato per terra perche nn c’ha manco il cavalletto ahahah
Vigile ahahahahha

[rit]drin drin drin drin
drin drin me meeeeee

Read Full Post »

ARTISTA Ghemon Scienz

TITOLO La Rivincita Dei Buoni

GENERE Hip Hop (Italia)

USCITA 2007

ghemon-cover.jpg

È con “Ogni parte di me” che parte il nuovo disco di Ghemon Scienz, il primo ufficiale dell’mc avellinese. Dj Impro, beatmaker dei Migliori Colori suona per l’occasione note ritmiche, che introducono a quelle soffuse, filo conduttrice di una narrazione onirica che trascina fino all’ultima canzone. È dopo questa introduzione che il meditativo Ghemon si affida alle mani dell’ anglo-romano Mr. Phil, per confezionare una traccia dai bassi cupi e caldi. “Su e Giù” è la narrazione di un’ansia di ricchezza, è l’eternarsi di quel quarto d’ora di fama che molto cercano, persi nella vita delle grandi metropoli. Ma non sono solo italiane le mani posate su questo disco ed è la terza traccia, “Una Vita Nel Giorno Di Ghemon”, che ce lo conferma, affidando le produzioni a 20syl, produttore dei francesi Hocus Pocus. Le strofe, uno story telling su una normale giornata nella vita dell’artista, si alternano a ritornelli in cui un coro solare miscela le sue note con scratch che, se ben fatti, danno sempre un qualcosa in più alla canzone. Lo sguardo dell’mc è cinematografico, coglie i tratti di una realtà metropolitana ben dipinta, tra volti e luoghi lontani dalle tipiche atmosfere urbane. La linea di basso porta alla memoria, per somiglianza, qualche produzione di Dj Shocca e la traccia si conclude come si conclude una giornata, sfumando i suoni dell’organo elettrico su una buona notte. Il discorso si riapre con un Donuts che confeziona una base ad alto contenuto ansiogeno, permettendo al poliedrico artista di mettere in scena le angosciate veglie di chi aspetta una chiamata che non arriva. La base ossessiva ben rende il concetto e ancora una volta, implicitamente, Ghemon ci conferma di voler trattare argomenti in grado di essere compresi da tutti, senza lasciarsi andare ai soliti cliché di genere. Donuts passa poi il testimone a Fid Mella che, con due basi ben curate, ci conduce attraverso “Ancora” e “Che Flash”. La prima una traccia che vede la collaborazione sul ritornello di un reggaeggiante Gialloman, in un inno alle donne e alla loro complicatezza, mentre la seconda è una delle tracce più movimentate dell’altrimenti pacato album. Sulla traccia 7 un ottimo Dj Tsura, esponente di rilievo del djing italiano, aiuta Sumo nella composizione di una traccia dal titolo enigmatico “La Politica Del Tempo (Johnny)”, che in realtà nasconde una accorata narrazione della vita stessa dall’artista, dalla partenza da una realtà di provincia, all’approdo alla metropoli romana, toccando temi sociali come la spersonalizzazione dell’uomo nel caos della vita moderna ( “partito dal posto in cui sei Giovanni al posto in cui sei milioni”). Mr. Phil si occupa della successiva “Penso A Te”, una canzone dai suoni quasi ambient, coronata dalla collaborazione con un Al Castellana stupendamente ispirato e di una “Voglio Essere Libero”, chiara nei suoi intenti già dal titolo. Una piuttosto tecnica “Fattore Inatteso”, porta verso “Amore”, che affida a Frank Siciliano la canzone forse più orecchiabile dell’album, a prescindere dall’ottimo testo. La titletrack, “La Rivincita Dei Buoni”, è affidata invece alle macchine di Dj Shocca, sulla cui base Ghemon confeziona un pezzo contro la logica gangsta imperante troppo spesso nell’hip hop. Scorre tranquilla “Se Il Problema Fossi Io”, così come “Amare…O Lasciare Andare”, portando a “Grande”, altra produzione di un sempre ispirato quanto malinconico Shocca. Sulla traccia successiva fa la sua comparsa l’olandese Pete Philly, produce il canadese Marco Polo. Le ultime tracce scorrono piacevolmente, ma in fretta. La vera sorpresa è outro, un pezzo quasi parlato, poetico, slam poetry più che rap.


 

1. Ogni Parte Di Me (prod. Impro)

2. Su E Giù (prod. Mr. Phil)

3. Una Vita Nel Giorno Di Ghemon (prod e scratch 20Syl)

4. Chiamami (prod. Donuts)

5. Ancora (prod. Fid Mella)

6. Che Flash (prod. Fid Mella)

7. La Politica Del Tempo (Johnny) (prod. Sumo, scratch dj Tsura)

8. Penso A Te (con Al Castellana, prod. Mr Phil)

9. Voglio Essere Libero (prod. Mr Phil)

10. Fattore Inatteso (con Hyst, prod. Donuts)

11. Amore (prod. E ritornello Frank Siciliano)

12. La Rivincita Dei Buoni (prod. e scratch Dj Shocca)

13. Se Il Problema Fossi Io (prod. Dunuts)

14. Amare…O Lasciare Andare (prod, Fid Mella)

15. Grande (prod. Dj Shocca)

16. Avrei Bisogno Di Un Divano (con Pete Philly, prod. Marco Polo)

17. Fino A Qui Tutto Bene (prod. Fid Mella, scratch Dj Tsura)

18. Piccole Cose (prod. Beniamino

19. Outro – Ghost Track Fuori Dal Finestrino (prod. Dj Shocca & Frank Siciliano)

Il disco è decisamente uno dei migliori dell’anno, destinato a rimanere a lungo negli stereo. Se proprio vogliamo trovare un difetto, alcune basi suonano eccessivamente simili e quasi ottanta minuti di disco sono una sfida difficile, se si vuole ascoltare tutto con l’attenzione che ogni traccia meriterebbe. È un disco notturno, ipnotico, da ascoltare nel buio della notte, da cui farsi accompagnare guidando.


In attesa di un video dal nuovo album, credo che Qualcosa Cambierà, pezzo dell’album precedente possa essere un buon esempio della musica contenuta nel disco. Potete trovare il promo dell’album su www.ghemonscienz.com


Read Full Post »

Dopo un anno dalla pubblicazione del precedente “Generazione fuori controllo” si riaffacciano sulle scene musicali gli Hugaflame. Il trio varesino, composto dal beat maker e rapper Livio, dal rapper Dido e dal dj Ronin (finalista nel 2004 della prestigiosa DMC Battle For World Supremacy), ci propone un regalo di Natale sulla falsa riga dei lavori precedenti. Le basi si alternano tra pezzi più ballabili e brani più intimi e i temi trattati sono quelli della vita di tre ragazzi normali, come anche quelli più socialmente impegnati che da sempre li caratterizzano. Così accanto a pezzi come “Lontano“,

introspettiva e sincera confessione di un amore finito male, troviamo pezzi più crudi, caratterizzati da un’attitudine cronistica e da temi bruciantemente attuali, uno su tutte “Sexcrime“, un grido contro la pedofilia. Il disco si avvale di collaborazioni con artisti della scena italiana, tra cui Jake The Smoker e Othello.

Facce da Huga.jpg

A prescindere dal tipo di musica, che può risultare gradito o meno, il disco, “Facce Da Huga“, vale un ascolto, se non altro per una lodevole iniziativa, è infatti scaricabile in modo del tutto gratuito dal sito www.hugaflame.com , tutto sommato un bel regalo di Natale.

Read Full Post »

ARTISTA Fabolous
TITOLO From Nothin’ To Somethin’
GENERE Hip Hop (Usa)
USCITA 2007
14 Tracce più una bonus track, dal titolo “This Is Family“. Molte tracce sono ben assestate su un fronte Dirty South, che oramai pare imperante anche a New York. Si parte alla grande con una “Intro”, davvero degna di un ascolto, per la base giocata su sinth sporchi, che per certi versi potrebbe ricordare la “Standing Ovation” di Joung Jeezy.
“Yep, I’m Back” è una degna track 2, che non stanca l’orecchio e si fa ascoltare senza troppi problemi.
Inizia promettente “Change Up“, con la collaborazione di un Akon, che non stona sul ritornello, ed una produzione che esalta assoli di trombe e pizzichi di organo su percussioni potenti. In “Make Me Better” fa capolino un Timbaland che non stupisce più, forse per l’indigestione di pezzi che si sono sentiti negli ultimi tempi, ma che comunque mostra un Fabolous abbastanza in forma, il tutto coronato da un ritornello di Ne-Yo, mentre in “Baby Don’t Go“, fa mostra di sè l’ennesima collaborazione di un T-Pain gramigna che diventa impossibile non trovare su qualsiasi cd di una certa importanza (almeno monetaria). Comunque la base ipnotica non è eccessivamente noiosa e le rime sono ben giocate, per quanto il ritornello a mio avviso rovini il sapore delle barre. Il mio giudizio è però influenzato dal fatto che certo r’n’b mi suona oramai monotono e poco ascoltabile. “Return Of The Hustle” suona più ricercata delle tracce precedenti, con un Just Blaze, mai troppo originale ma sempre apprezzabile.
Assolutamente degna di nota la base usata per “Gangsta don’t play“, dove a un Fabolous on the line si alterna un cantato di Junior Reid veramente azzeccato. La base si fonde perfettamente con lo stile vocale leggermente strascicato dell’mc newyorkese e al loop di organo si uniscono percussioni che possono ricordare quelle di Runaway Love di Ludacris. Per i più smaliziati sono chiaramente riconoscibili i suoni di Stranded On Death Row, dal primo album di Dr. Dre.
La Traccia successiva, “Real Playa Like”, pur mantenendosi su battiti piuttosto crudi, smorza i toni con un cantato R’n’b di Lloyd e qualche spruzzata di sinth non troppo carichi qua e là, ma serve più che altro per aprire la strada ad una “First Time” che ci mostra una Rihanna, a mio parere, più in forma che non sul suo ultimo “Good Girl Gone Bad
Tranquillamente skippabile una “Diamonds” che oltre al featuring di Jeezy non mostra elementi degni di nota. Indubbiamente un pezzo che potrebbe funzionare nei club, ma più semplicemente l’ennesima anthem Dirty South, neppure eccessivamente originale. Da “Brooklyn” l’ascoltatore si aspetterebbe qualcosa di più, se non altro perchè Fab parla di casa propria. Comunque da segnalare un feat di Jay-Z, quanto mai ritardo dal paventato ritiro, che risolleva le sorti del pezzo, sebbene non i troppo. Il ritornello, “cantato” dallo stesso Fab, fa chiedere il perchè di una scelta di questo tipo, se il risultato sono barre completamente stonate anche per il peggior pezzaccio gangsta. Migliore la strofa di Uncle Murda, La traccia ci conduce verso una “I’m The Man”, che sembra reggere confronto con il resto dell’album, se non altro per la base, che si distacca leggermente da suoni già troppo usati, ricordando certe produzioni techno trance fine anni 90. “Joke’s On You” non suona poi così male e ci porta verso una “What Should I Do” che, nel mortorio south del disco, sembra una boccata d’aria fresca, di cui si sentiva il bisogno. Il ritornello di Lil’ Mo ricorda forse eccessivamente la regina Mary J. ma tutto sommato ci sta. I quasi 5 minuti di canzone conducono verso una “This Is Family” bonus track francamente evitabile, che suona più come riempitivo che come regalo agli ascoltatori.Per riassumere, se siete fan di F.A.B. o del genere dirty south, o alla ricerca di dischi non troppo distanti dalle mode del periodo, potrebbe piacervi. Se dall’hip-hop cercate qualcosa di più o suoni più prettamente hip-hop, allora rivolgete altrove le vostre ricerche.

1) Intro (7/10)
2) Yep I’m Back (6/10)
3) Change Up ft. Akon (7/10)
4) Make Me Better (6.5/10)
5) Baby Don’t Go (5/10)
6) Return of The Hustle (5.5/10)
7) Gangsta Don’t Play (8.5/10)
8) Real Playa Like (6.5/10)
9) First Time (6/10)
10) Diamonds (4.5/10)
11) Brooklyn (5/10)
12) I’m The Man (6.5/10)
13) Joke’s On You (7/10)
14) What Should I Do? (7/10)
15) This Is Family (*) (4/10)

TOT = raggiunge appena la sufficienza, con picchi di eccellenza e momenti di calo impressionanti.

Recensione di TMonk

Read Full Post »

Older Posts »