Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Indie’ Category

A distanza di 2 anni dal grande successo di A Fever You Can’t Sweat Out,tornano i Panic At The disco. Il nuovo album si chiama Pretty. Odd è segna una svolta nel suono della band più rivolto al pop che al Rock. Il primo singolo ad essere estratto da questo lavoro è Nine In The Afternoon, un brano pop/rock molto spensierato che a me sinceramente non piace preferivo lo stile del primo cd,ma in fin dei conti c’è sempre bisogno di un evoluzione musicale.

nine_in_the_afternoon_cover.png

Certo sperò per loro che l’album sia più o meno buono altrimenti i Panic rischiano di vincere anche nel 2008 l’award come peggior band dell’anno. Be se cè una cosa che il gruppo sa far bene sono i video clip sempre molto particolari e colorati, in particolar modo questo che contiene alcuni similitudini (volute) con alcuni video dei The Beatles….vi lascio alla visione….

Cosa ne pensate?commentate…

Il testo della canzone:

Back to the streets where we began
Feeling as good as lovers can .. you know
Well, now we’re feeling so good

Picking up things we shouldn’t read
It looks like the end of history as we know
It’s just the end of the world

Back to the street where we began
Feeling as good as love .. you could .. you can

Into a place, where thoughts can bloom
Into a room where it’s nine in the afternoon
And we know that it could be
And we know that it should
And you know that you feel it too
‘Cause it’s nine in the afternoon

Your eyes are the size of the moon
You could ’cause you can so you do
We’re feeling so good
Just the way that we do
When it’s nine in the afternoon

Your eyes are the size of the moon
You could ’cause you can so you do
We’re feeling so good

Back to the street
Down to our feet
Losing the feeling of feeling unique
Do you know what I mean?

Back to the place, hey
Where we used to say
Man it feels good to feel this way
Now I know what I mean

Back to the street, back to the place,
Back to the room where it all began
Back to the street, back to the place,
Back to the room where it all began
‘Cause it’s nine in the afternoon

Your eyes are the size of the moon
You could ’cause you can so you do
We’re feeling so good
Just the way that we do
When it’s nine in the afternoon

Traduzione:

Torniamo alla strada da dove abbiamo cominciato.
Sentendoci bene come gli amanti sanno fare, sai,
che ci sentiamo così bene.

Torniamo alla strada da dove abbiamo cominciato.
Sentendoci bene come gli amanti.
Perché possiamo.

Dentro a un posto dove i pensieri possano fiorire
Dentro a una stanza dove sono le nove del pomeriggio.
E ci sentiamo così bene.
Dentro a un posto dove i pensieri possano fiorire
Puoi sentirlo anche tu?

Perché sono le nove del pomeriggio.
I tuoi occhi sono grandi come la luna
Potresti perché puoi quindi lo fai.
Ci sentiamo così bene
Così, nel modo in cui lo facciamo.
Quando è notte nel pomeriggio.
Potresti perché puoi quindi lo fai.
Ci sentiamo così bene.

Torniamo alla strada, giù ai nostri piedi.
Perdendo la sensazione di sentirsi unici.
Sai cosa voglio dire?

Torniamo al posto in cui dicevamo,
“ehi, ci si sente bene così”
Ora so cosa intendo.

Torniamo alla strada, torniamo al posto.
Torniamo alla stanza dove tutto è cominciato.

Dove sono le nove di pomeriggio.
I tuoi occhi sono grandi come la luna
Potresti perché puoi quindi lo fai.
Ci sentiamo così bene
Così, nel modo in cui lo facciamo.
Quando è notte nel pomeriggio.
I tuoi occhi sono grandi come la luna
Potresti perché puoi quindi lo fai.
Ci sentiamo così bene
Così, nel modo in cui lo facciamo.
Quando sono le nove del pomeriggio.

Annunci

Read Full Post »

Dall’Inghilterra arrivano i The Coral,,famosi qui in italia per la loro hit “In the morning” che spopolo qualche anno fa e adesso è la sigla di un noto spot tv.

l_coral.jpg

Nel frattempo la band indie rock ha continuato a sfornare nuovi lavori,l’ultimo risale all’estate del 2007 dal titolo “Roots&Echos” dove è contenuta “Put the Sun Back” nuovo singolo del gruppo. Il brano ha un suono molto rilassante e dolce e allo stesso tempo è emozionante grazie alla bella e particolare voce del cantante. Il video è al quanto semplice ma si adatta benissimo con questa canzone….vi lascio alla visione….

cosa ne pensate?commentate…

Il TEsto della canzone:

I caught you crying
Trying to hide your tears away
And all the while
I never knew you felt this way
I’ve loved you from the start
How could we let this come apart ?

We’ve got to put
The sun back in our hearts

Through the alleyways
The avenues and dreary days
Your schoolyard eyes
Hypnotizing every time
When we kiss in the dark
Emotion tearing us apart

We’ve got to put
The sun back in our hearts

Down the cinder path
And through the hedge
Climbing up to the window ledge
Throwing lockets to make a scene
I can’t explain, you know what I mean

I caught you crying
Trying to hide your tears away
But your crippled smile
Will always give the game away
Are we falling apart ?
Are we just walking in the park ?

Read Full Post »

Torna uno dei gruppi più importanti della scena alternativa italiana,sto parlando degli AfterHours. Il loro ultimo lavoro risale al 2005 e si trattava di “Ballate per piccole iene”. Adesso sono pronti per sfornare il loro nuovissimo album dal titolo “I milanesi ammazzano il sabato” ,che lo stesso gruppo ha definito come“avventuroso”e che riprende la voglia di giocare della band; un disco “schizofrenico”, con brani molto diversi tra loro.

afterhours1.jpg

Perciò a tutti i fans della band preparatevi a qualcosa di nuovo e dimenticate quello che già è stato fatto. Parliamo del primo singolo che si chiama E’ solo febbre, un brano che ai primi ascolti non dice molto ma con il passare del tempo ti prende e ti entra in testa come una filastrocca (almeno a me ha fatto questo effetto),molti hanno definito questo pezzo come un ritorno al “cut up”,ma per esserne più certi dovremo aspettare il 2 maggio per ascoltare l’intero  nuovo lavoro. Vi lascio alla visione del video…

cosa ne pensate?commentate…. 

Il Testo della canzone:

È solo febbre non si lamenta
bambino genio qualcosa inventa
noi l’ameremo finchè cadrà
perciò dio voglia
ci piacerà
cambiare stile falciando teste
cambiare amore cambiare veste
tradire tutti per non star solo
qualsiasi cosa
se piacerà
ti piacerà
ricordi ancora come eri bella
come era bello come ero anch’io
mediocri in salvo di tutto il mondo
ovunque siate ed io vi assolvo 

 

Read Full Post »

Mi aspettavo molto di più da L’Aura,visto il suo precedente Sanremo, dove aveva presentato Irraggiungibile contenuto nel suo magnifico suo album Okumuki. Ma questo pezzo mica scherza ha un bellissimo testo che parla della violenza e anche una dolce melodia,è un vero peccato che questa artista sia molto snobbata dal pubblico italiano merita molto di più scrive canzoni molto belle e impegnate suona e canta benissimo!La sua è stata una delle migliori esibizioni live della serata….certo che pensando a L’aura viene quasi naturale fare il paragone con Elisa,anche perchè dal viso e un pò dalla voce ricorda molto la Toffoli…

Cosa ne pensate?commentate…

Il testo della canzone:

Sai che succede amica mia?
C’è chi ora prova a portar via
Sogni giovani che il tempo cullerà,
Pieni di libertà
Gente che resta e che va via
Colpa di un uomo o della democrazia?
Dai peccati Madre Guerra assolverà
Chi la venererà!
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
Sai che succede amica mia?
Quella che oggi è una bugia
L’indomani per qualcuno evolverà
E sarà verità
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
C’è qualcuno là
Nell’immensità
Della terra?
C’è qualcuno là che
Vivere saprà
Con la testa?
Quante pietre da scagliare
Tiene in serbo, generale,
Il suo esercito di frode ed empatia?
Quante sono le persone
Che in nome del Signore
Finiranno nella cenere?
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
C’è qualcuno là
Nell’immensità
Della terra?
C’è qualcuno là che
Vivere saprà
Con la testa?
C’è qualcuno là?

Read Full Post »

Pumpkin soup è il Nuovo pezzo  della cantautrice inglese Kate Nash, giovane scoperta di questo 2008. La canzone fa parte del cd d’esordio “Made Of Brick”che ha ottenuto un grandissimo successo in Inghilterra.

200px-kate_nash_-_pumpkin_soup.jpg

Il brano è molto allegro e frizzante è la stessa  Kate l’ha definita con queste parole : questa è una canzone che parla di quelle mezze relazioni che ogni tanto ti capitano… quelle relazioni dove sei lì, solo perché hai bisogno di un pò di attenzione o semplicemente di un bacio… quelle relazioni dove le qualità positive che trovi nell’altro non sono che tue costruzioni mentali; e te ne accorgi quando ti stacchi un pò e realizzi che dopotutto non sono così belle… insomma, è esattamente come quando nel ritornello dico: “I Just Want Your Kiss”…Il video è stato è stato diretto Kinga Burza ed è molto allegro e spensierato in particolar modo risale colore rosa….

cosa ne pensate?commentate…

Il Testo della Canzone:

You’re chatting to me, like we connect
But I don’t even know if we’re still friends
It’s so confusing,
Understanding you is making me not want to do

And think things like: ‘I know I should do’
But I trip up and then I lose
I hate looking like a fool

I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss
I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss

The lights are on
And someone’s home
I’m not sure if they’re alone
There’s someone else inside my head
Living there too fills me with dread

This paranoia is distressing
But I spend most of my night guessing
Are we not, are we together
Will this make our lives much better

I’m not in love
I just wanna be touched

I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss
I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss
Wops I think I’ve got too close
‘Cause now he’s telling me I’m girl that he likes most
Now I messed up it’s not the first time
I’m not saying you’re not on my mind
I hope that you don’t think I’m unkind

I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss
I just want your kiss boy, kiss boy, kiss boy
I just want your kiss

 

Read Full Post »

Nuovo singolo per la band The Hoosiers (già noti come The Hoosier Complex), dopo il successo di Goodbye Mr A ,ci propongono Worried Abount ray.Canzone che ha già ha avuto un ottimo successo in uk dove si è piazzata direttamente al numero 5 della classifica dei singoli più veduti. I The Hoosiers sono una band indie pop anglo-svedese.

 

I membri sono: Irwin Sparkes (voce,chitarra), Martin Skarendahl (basso) e Alfonso “Alan” Sharland (batteria).Passando per Exeter, Reading e Stoccolma la band si è proposta di creare un nuovo sound da loro chiamato “odd pop”, un sound che combina molti generi musicali al suo interno.La band cita di aver avuto esperienze musicali da gruppi come The Cure, Jeff Buckley, The Flaming Lips ed XTC.. La canzone è abbastanza carina,un pò meno orecchiabile del singolo precedente…vi lascio alla visione del video…

cosa ne pensate?commentate…

Il testo della canzone:

The truth be told, the truth be told
I’m worried about the future holds, the future holds
I’m starting to worry about RayThe truth be told, the truth be told
I’m worried about the future holds, the future holds
I’m seriously worried about Ray

They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall
They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall

The truth be told, the truth be told
I’m treading on my tippy toes, my tippy toes
I’m starting to worry about Ray

The truth be told, the truth be told
I’m treading on my tippy toes, my tippy toes
I’m painfully so worried about Ray

They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall
They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall
No!

They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall
They say the future’s out to get you
You know that I won’t let you fall

The future’s out to get you, the future’s out to get you, oh
The future’s out to get you, the future’s out to get you, oh

The truth be told, the truth be told

I'm worried what the future holds, the future holds
I'm so tired of being worried about Ray

 

Read Full Post »

Torna una delle migliori band indie alternative italiane sto parlando dei Baustelle, diventati famosi nel 2005 con il brano la Guerra è finita. Da allora la loro carriera è stata in salita conquistandosi una buona schiera di fans, che li hanno seguti per tutto il tour. In questo 2008 il gruppo è pronto a sfornare il loro 4° album dal titolo “AMen” trainato dal primo singolo “Charlie Fa Surf“, brano rocheggiante accompagnato da un ritornello abbastanza carino forse anche troppo per una band che ci ha abituato a traccie molto più particolari di questa.

Il video è veramente ben fatto, sembra che la casa discografia stia cercando in tutti modi di lanciare i Baustelle nell’olimpo delle Star Italiane della Musica. La regia è di Stefano Poletti e Mauro Pittarello…. be la canzone non è male e neanche il video sarà sicuramente un successo…..

Voi cosa ne pensate?commentate….

Il testo della canzone:

 Vorrei morire a questa età
vorrei star fermo mentre il mondo va
ho quindici anni
Programmo la mia drum-machine
e suono la chitarra elettrica
vi spacco il culo
è questione d’equilibrio
non è mica facile

Charlie fa surf, quanta roba si fa
MDMA
ma le mani chiodate se
Charlie fa skate, non abbiate pietà
crocifiggetelo, sfiguratelo in volto
con la mazza da golf
alleluja alleluja

Mi piace il metal, l’r’n’b
ho scaricato tonnellate di
filmati porno
e vado in chiesa e faccio sport
prendo pastiglie che contengono
paroxetina
Io non voglio crescere
andate a farvi fottere

Charlie fa surf, quanta roba si fa
MDMA
ma le mani chiodate da
un mondo di grandi e di preti fa skate
non abbiate pietà
una mazza da baseball
quanto bene gli fa
alleluja alleluja

Read Full Post »

Older Posts »